Lussazione della spalla

Lussazione della spalla

La lussazione della spalla è uno dei tipi più comuni di lussazione; si verifica quando la testa dell’omero perde il contatto con la cavità glenoidea, il punto in cui si articola con la scapola (per aspetti più anatomici dell’articolazione interessata, vedere Anatomia della spalla ) Questo fenomeno è più comune negli uomini (9: 1) e le persone più giovani rispetto alle persone anziane Nello sport, le lussazioni della spalla sono più comuni nei cosiddetti sport di “contatto” come baseball, basket, hockey, wrestling e rugby; Un altro sport in cui questo evento non è raro è lo sci.

Offset spalla: motivi

Le ragioni alla base della lussazione della spalla sono piuttosto numerose; una delle più comuni è la caduta del supporto su un braccio fuori mano (la rotazione del braccio in caduta è un meccanismo di difesa istintivo; infatti il ​​braccio tende a ruotare dall’esterno per creare un fulcro a protezione del corpo dall’effetto della caduta L’avversario del gioco o contro qualsiasi ostacolo può causare dislocazione , lo stesso si può dire per una caduta sul lato della spalla. Nello sport, un atleta può essere ferito da un movimento improvviso del braccio sopra la testa (esempi classici sono un lanciatore della squadra di baseball e un lanciatore di giavellotto quando lancia uno strumento) Anche una iperclasse congenita o acquisita può portare a lussazione; nel primo caso, è una naturale predisposizione all’instabilità articolare, mentre nel secondo caso il problema è legato allo spostamento precedente.

Esistono due tipi di lussazioni della spalla:

  • lussazione della spalla
  • lussazione acromioclavicolare.

Nei paragrafi seguenti, illustriamo le principali caratteristiche e trattamenti.

Lussazione spalla-scapolo

Lo spostamento Bachelor-spalla rappresenta circa la metà di tutte le lussazioni. La testa dell’omero può dislocarsi in varie direzioni, o in avanti, indietro o sopra la glenoide; quindi stiamo parlando rispettivamente di lussazione scapolare-omerale anteriore , posteriore .

Segni e sintomi di lussazione spalla

La lussazione anteriore della spalla e della spalla è senza dubbio la più comune e si verifica quando il braccio cade durante l’abduzione e la rotazione aggiuntiva.

La sintomatologia è caratterizzata da un forte dolore e da un deficit funzionale quasi completo; di solito il braccio pende lungo il corpo, fuori dalla curva; La palpazione della spalla enfatizza la perdita della sua caratteristica rotondità e consente la posizione della testa dell’omero lussato. La cavità glenoidea è vuota.

Diagnostica e complicanze

Studiare la sensibilità della pelle del moncone laterale della spalla è consigliabile per isolare eventuali traumi al nervo periferico.

Oltre all’esame obiettivo, è necessario un esame radiografico, che, oltre a evidenziare la lussazione, documenterà l’eventuale presenza di fratture associate.

Le fratture della testa dell’omero e il danno ai nervi periferici (con conseguente paralisi del muscolo deltoide) non sono le uniche complicazioni che possono verificarsi con la lussazione della spalla. In effetti, tale trauma può spesso portare a un’immagine tardiva di lussazione abituale.

Offset spalla: terapia

La terapia per la lussazione dell’anca e della spalla prevede principalmente (forse entro 24 ore) la sua riduzione (o cambiamento di posizione).

La manovra di riposizionamento (manovra di Kocher) deve essere eseguita da personale medico; In genere, la manovra viene eseguita in anestesia locale per ridurre al minimo il dolore. Dopo la contrazione, dovrebbe essere eseguita una nuova radiografia.

Il braccio verrà immobilizzato con un tutore, che dovrà essere indossato per un periodo che può variare da una a tre settimane.

Di solito il braccio si trova in una rotazione interna e l’avambraccio è vicino al corpo. Va notato, tuttavia, che alcuni autori trovano più efficace il posizionamento della rotazione verso l’esterno, che probabilmente viene evitato nella stragrande maggioranza dei casi a causa del suo grande inconveniente.

Il problema delle lussazioni ricorrenti si verifica più spesso nei soggetti. di età inferiore ai 30 anni. Nelle persone anziane, la probabilità di recidiva della lussazione è molto inferiore. Per lo stesso motivo, le procedure riabilitative cambiano con l’età. È importante evitare le ricadute, perché più spesso le lussazioni muoiono, maggiore è il rischio di gravi danni alle strutture anatomiche corrispondenti. È inoltre importante non trascurare le lussazioni della spalla, come a lungo termine cartilagine articolare degenerativa e grave funzionalità Disturbi della spalla Nei giovani Con l’avanzare dell’età, per evitare il rischio di recidive, si tende ad agire chirurgicamente modificando la posizione del labbro glenoideo e dei legamenti durante l’artroscopia. L’efficacia di questo intervento è decisamente elevata (quasi il 95%).

Il tempo di guarigione per una spalla lussata varia notevolmente (da due a sei mesi).

È possibile intraprendere un’attività fisica moderata per tre o quattro settimane.

Dislocazione acromioclavicolare

la lussazione acromioclavicolare di solito è il risultato di una lesione diretta o di una caduta sulla spalla.

Segni e sintomi

Nella stragrande maggioranza dei casi, la testa della clavicola è spostata verso l’alto e l’acromion si sposta verso il basso.

La clavicola si alza; La sintomatologia è caratterizzata dal dolore ed è quasi impossibile muovere la spalla.

Framework di sub-dislocazione

Quando non c’è lussazione, le manifestazioni complete e sopracitate sono associate ad un leggero edema, davanti al quale ci troviamo di fronte ad un quadro di subdislocazione ; in questo caso è necessario curare la lesione immobilizzando l’arto per un periodo di circa tre settimane.

Alla fine di questa fase, dovremo passare attraverso un ciclo di rieducazione, i cui obiettivi sono principalmente due: ripristino della forza e ripristino del movimento.

Il ritorno al lavoro normale può avvenire in 30-40 giorni, mentre per lo sport è necessario attendere almeno due mesi.

Dislocazione completa

Se, invece di una dislocazione completa, c’è un completo innalzamento dell’acromion; La sintomatologia è caratterizzata da dolore intenso e deformazione del profilo della spalla.

Per avvicinare le teste articolari è inevitabile l’uso della pratica chirurgica. Dopo l’intervento, dovrai immobilizzare la spalla per almeno un mese, dopodiché dovrai eseguire un ciclo di rieducazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *